Abbracciando la realtà, 25 Aprile

Oggi per noi il recupero è una realtà.Testo Base pag. 113

Dolore e miseria erano le realtà della nostra vita quando usavamo. Eravamo incapaci sia di accettare la situazione nella quale vivevamo, sia di cambiare quanto c’era di inaccettabile nelle nostre vite. Cercavamo di sfuggire al dolore della vita assumendo droghe, ma l’uso non faceva altro che aumentare i problemi. Il nostro senso alterato della realtà era divenuto un incubo.

Vivendo il programma di Narcotici Anonimi, impariamo che i nostri sogni possono occupare il posto degli incubi. Cresciamo e cambiamo. Acquisiamo la libertà di scegliere. Siamo capaci di dare e ricevere amore. Possiamo condividere onestamente su noi stessi, senza esagerare o sminuire la realtà. Accettiamo le sfide che la vita reale ci offre, affrontandole in modo maturo e responsabile.

Sebbene il recupero non ci renda immuni dalla realtà della vita, nella fratellanza di NA possiamo trovare il sostegno, una genuina premura, e l’interesse di cui abbiamo bisogno per affrontare queste situazioni. Non abbiamo più bisogno di nasconderci dalla realtà usando ancora droghe, perché l’unione con altri dipendenti in recupero ci fortifica. Oggi il supporto, la cura e l’empatia del recupero ci offrono una finestra chiara e pulita, dalla quale vediamo, sperimentiamo e apprezziamo la realtà per quello che è.

Solo per oggi: Un regalo del mio recupero è vivere e apprezzare la vita per quello che è. Oggi abbraccerò la realtà.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X