Amici e ammende: non complichiamo le cose, 18 Maggio

Abbiamo fatto direttamente ammenda verso tali persone in tutti i casi possibili, tranne quando avrebbe potuto danneggiare loro o altri.Nono Passo


Nelle varie relazioni non sempre siamo in grado di prendere le cose nel modo in cui avremmo sperato. Ma l’amicizia non deve finire quando commettiamo degli errori; possiamo invece fare delle ammende. Se siamo sinceramente disponibili ad accettare le responsabilità insite nei rapporti d’amicizia e facciamo le ammende dovute, tali amicizie possono diventare più forti e ricche che mai.

Fare le ammende è semplice. Avviciniamo la persona che abbiamo offeso e diciamo: “Ho sbagliato”. Qualche volta evitiamo di arrivare al punto, non ammettendo il nostro ruolo nella questione, ma ciò rende inutile l’intento del Nono Passo; per rendere efficace l’ammenda dobbiamo semplificarla: ammettiamo la nostra parte senza aggiungere altro. Ci saranno delle occasioni in cui i nostri amici non accetteranno le nostre ammende. Forse hanno bisogno di tempo per riflettere su ciò che è accaduto. Se questo è il caso, dobbiamo dar loro del tempo. Dopotutto eravamo noi in torto, non loro. Abbiamo fatto la nostra parte, il resto esula dalle nostre mani.


Solo per oggi: Voglio essere un amico responsabile, cercherò di non complicare le cose quando farò ammenda.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X