Attacco d’ansia!, 1 Marzo

Il Potere che ci ha condotto a questo programma è ancora con noi e continuerà a guidarci se glielo consentiremo.Testo Base pag 31


Mai avuto un attacco di panico? Ovunque ci volgiamo le richieste della vita ci schiacciano. Siamo paralizzati e non sappiamo cosa fare. Come interrompere un attacco d’ansia?

Per prima cosa ci fermiamo. Non possiamo occuparci di tutto nello stesso momento, allora ci fermiamo un attimo per far calmare le cose. Poi facciamo un “breve inventario” delle questioni che ci turbano. Le esaminiamo una per una, facendoci questa domanda: “Quanto è importante questa cosa veramente?”. Nella maggior parte dei casi ci rendiamo conto che un gran numero dei nostri timori e delle nostre preoccupazioni non richiede la nostra attenzione immediata. Possiamo accantonarli e concentrarci sulle questioni che realmente devono essere risolte subito.

Quindi ci fermiamo nuovamente e ci chiediamo: “Comunque, chi ha il controllo qui?” Questo ci aiuta a ricordare che è il nostro Potere Superiore che ha il controllo. Cerchiamo la volontà del nostro Potere Superiore per quella situazione, qualunque essa sia. Possiamo farlo in molti modi: pregando, parlandone con lo sponsor o con amici di NA, oppure andando a una riunione e chiedendo agli altri di condividere la loro esperienza. Quando la volontà del Potere Superiore diviene chiara per noi, preghiamo per la capacità di realizzarla. Alla fine passiamo all’azione.

Gli attacchi d’ansia non ci devono paralizzare. Possiamo utilizzare le risorse del programma di NA per occuparci di qualsiasi ostacolo si presenti sulla nostra strada.


Solo per oggi: Il mio Potere Superiore non mi ha condotto fino a questo punto del recupero per poi abbandonarmi! Quando l’ansia colpisce, compirò dei passi specifici per cercare la cura e la guida continue di Dio.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X