Gratitudine, 10 Gennaio

Sono molto grato di essere giunto a credere.IP n. 21, “Il solitario”


Credere in un Potere Superiore può fare la differenza quando le cose si fanno difficili! Quando nel recupero le cose non vanno a modo nostro, lo sponsor può suggerirci di fare una “lista della gratitudine”. Quando la scriviamo dovremmo includere la fede in un Potere più grande di noi stessi. Uno dei regali più preziosi che riceviamo dai Dodici Passi è il nostro credere in un Dio di nostra concezione.

I Dodici Passi ci accompagnano gentilmente verso un risveglio spirituale. Proprio com’è progredita la nostra dipendenza, così la nostra vita spirituale si sviluppa nel corso del lavoro sul programma di Narcotici Anonimi. I passi sono la nostra strada per instaurare il rapporto con un Dio di nostra concezione. Questo Potere Superiore ci dà la forza nei momenti in cui la nostra strada si fa difficile.

Siamo grati di avere una relazione sempre più profonda con un Potere Superiore? Ci ricordiamo di ringraziarlo per ogni giorno di pulizia, indipendentemente da quello che può esserci successo? Ci ricordiamo che il Dio di nostra concezione è con noi sia nei momenti più tristi che in quelli più felici?

Il nostro recupero è un dono, un dono che a volte diamo per scontato. Ogni giorno di pulizia possiamo rallegrarci per la protezione del nostro Potere Superiore.


Solo per oggi: Sono grato per la relazione con un Potere Superiore che si prende cura di me.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X