Il messaggio completo, 18 Marzo

È una sensazione speciale quella che provano i dipendenti quando scoprono che ci sono altre persone a condividere le difficoltà, passate e presenti.Testo Base pag. 63


La ricchezza del nostro recupero è troppo grande per tenerla tutta per noi. Alcuni pensano che, quando parliamo in riunione, dovremmo “ricordarci del nuovo venuto” e cercare di trasmettere sempre un messaggio positivo. A volte però, il messaggio più positivo che possiamo trasmettere è che, nonostante il momento molto duro che stiamo attraversando, riusciamo a rimanere puliti!

Certo è gratificante dare un forte messaggio di speranza ai nuovi membri; dopo tutto i lamentosi non piacciono a nessuno. Le cose negative però accadono e vivere la vita per quello che è può mettere in difficoltà anche i membri di Narcotici Anonimi puliti da molto tempo. Se usiamo gli strumenti del programma possiamo attraversare queste tempeste, restare puliti e raccontare com’è andata.

Il recupero non avviene tutto in una volta; è un processo in evoluzione, a volte molto faticoso. Quando attenuiamo la completezza del nostro messaggio evitando di condividere i momenti duri che attraversiamo nel nostro cammino, neghiamo ai nuovi venuti la possibilità di vedere che anche loro possono farcela a rimanere puliti, nonostante tutto. Se condividiamo completamente il nostro messaggio di recupero, possiamo essere certi che a qualcuno sarà senz’altro d’aiuto, anche se forse non sapremo chi.


Solo per oggi: Condividerò onestamente sia i momenti belli sia quelli difficili. Ricorderò che la mia esperienza attraverso le difficoltà può essere d’aiuto a un altro membro.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X