Il nostro rapporto con il Potere Superiore, 31 Ottobre

La progressione nel recupero dipende dalla nostra relazione con un Dio amorevole. Egli si prende cura di noi e farà per noi ciò che non possiamo fare per noi stessi.
–Testo Base pag. 111


I Dodici Passi di Narcotici Anonimi ci offrono un nuovo punto di partenza e una guida per vivere nel mondo. Ma i Passi sono ben più che un punto di partenza. Quando facciamo del nostro meglio per lavorarli, sviluppiamo una relazione con il nostro Potere Superiore.

Con il Terzo Passo permettiamo a un Dio amorevole di influire nella nostra vita. La maggior parte del coraggio, della fiducia e della volontà di cui abbiamo bisogno per continuare attraverso i Passi successivi proviene proprio da questa decisione. Con il Settimo Passo andiamo addirittura oltre, chiedendo a questo Potere Superiore di cambiare le nostre vite. L’Undicesimo Passo ci consente di migliorare questo rapporto.

Il recupero è un processo di crescita e cambiamento nel quale la nostra vita si rinnova. I Dodici Passi sono come una mappa: ci danno le direzioni specifiche per continuare il recupero. Ma il supporto di cui abbiamo bisogno per proseguire con il lavoro dei Passi viene dalla fede nel Potere Superiore e dalla convinzione che tutto andrà bene. La fede ci dà il coraggio di agire. Ogni Passo che lavoriamo è sostenuto dal rapporto con il nostro Dio d’amore.


Solo per oggi

Ricorderò che la fonte del mio coraggio e della mia volontà è il rapporto con il mio Potere Superiore.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X