Mettere in atto, 9 Aprile

Impariamo a vivere le emozioni e ci rendiamo conto che non possono farci del male se non agiamo su di esse.
(I.P. n. 16 “Per il nuovo venuto”)


La maggioranza di noi, quando è arrivata in NA, non sentiva un lampante desiderio di smettere di usare. Certo, le droghe ci stavano causando problemi dei quali volevamo liberarci, ma non volevamo rinunciare alle sensazioni regalate dalle droghe. Ci rendevamo conto però che non potevamo avere l’uno senza l’altro. Nonostante volessimo veramente sballare, non abbiamo usato; non volevamo più pagarne le conseguenze. Quanto più rimanevamo puliti e lavoravamo il programma, tanta più libertà abbiamo sperimentato. Presto o tardi la compulsione a usare è svanita completamente, e siamo rimasti puliti perché volevamo vivere puliti.

Gli stessi principi valgono anche per gli altri impulsi negativi che potrebbero tormentarci. Potremmo avere il desiderio di agire in modo distruttivo, tanto per farlo. L’abbiamo fatto in passato, qualche volta ci è andata bene, altre no. Se non vogliamo pagare il prezzo del mettere in atto queste pulsioni, non dobbiamo farlo.

Può essere difficile, forse addirittura tanto difficile quanto lo è stato rimanere puliti all’inizio. Altri si sono sentiti allo stesso modo e hanno trovato la libertà che deriva dal non mettere in atto i propri impulsi negativi.

Condividendo e chiedendo l’aiuto di altre persone in recupero e di un Potere più grande di noi stessi, possiamo trovare la guida, il sostegno e la forza di cui abbiamo bisogno per astenerci da qualsiasi compulsione distruttiva.


Solo per oggi: Va bene sentire le proprie emozioni. Con l’aiuto dello sponsor, degli amici di NA e del mio Potere Superiore, sono libero di non mettere in atto le mie pulsioni negative.

Copyright (c) 2010, NA World Services, Inc. All Rights Reserved

https://na-italia.org/solo-per-oggi/mettere-atto

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X