Non soltanto fortunati, 25 Giugno

Il processo di giungere a credere ci riporta alla ragione. L’energia che ci spinge all’azione proviene da questo credere.Testo Base pag. 29


Giungere a credere è un processo che nasce dall’esperienza personale. Ognuno di noi fa questa esperienza; tutti i dipendenti che recuperano in NA hanno una prova concreta di un Potere amorevole che agisce per il bene della loro vita. Quelli di noi che oggi stanno recuperando, dopo tutto, sono i più fortunati. Molti, moltissimi dipendenti muoiono a causa della propria malattia, senza mai sperimentare ciò che abbiamo trovato in Narcotici Anonimi.

Il processo di giungere a credere implica la volontà di riconoscere i miracoli per quello che sono. Condividiamo il miracolo di essere qui puliti e ognuno di noi ha altri miracoli che aspettano solo di essere riconosciuti. A quanti incidenti d’auto, overdose o catastrofi siamo sopravvissuti? Possiamo dare uno sguardo alla nostra vita e renderci conto che non siamo stati soltanto “fortunati”? Anche la nostra esperienza in recupero ci dà un esempio di come un Potere Superiore lavori per il nostro bene.

Quando riconosciamo che un Potere Superiore amorevole sta agendo per conto nostro, diventa possibile credere che questo Potere Superiore continuerà ad aiutarci in futuro. E aver fiducia ci dà la forza per andare avanti.


Solo per oggi: Il mio recupero è qualcosa di più di una coincidenza. La mia forza nasce dal riconoscere che il mio Potere Superiore non mi ha mai abbandonato e continuerà a guidarmi.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X