Paura o fede?, 10 Novembre

“Ma per quanto lontano scappassimo, portavamo la paura sempre con noi”
–Testo Base pag. 17


Per molti di noi, prima di giungere in Narcotici Anonimi, la paura era un elemento costante della vita. Usavamo perché temevano di provare dolore sia fisico che emotivo. La paura delle persone e delle situazioni era una comoda scusa per usare droghe. Alcuni di noi erano talmente spaventati da qualsiasi cosa che non potevano nemmeno uscire di casa senza avere prima assunto una dose.

Rimanendo puliti sostituiamo la paura con la fiducia nella fratellanza, nei Passi e nel nostro Potere Superiore. Man mano che questa fiducia cresce, la nostra fede nel miracolo del recupero inizia a colorare tutti gli aspetti della vita. Iniziamo a guardarci sotto un’altra luce. Ci rendiamo conto che siamo esseri spirituali e ci sforziamo di vivere secondo i principi spirituali.

Seguire principi spirituali ci aiuta a cancellare la paura dalla nostra vita. Smettendo di trattare gli altri in modo dannoso o illegale, scopriamo che non dobbiamo aver paura di come saremo trattati da loro. Mettendo in pratica l’amore, la compassione, la comprensione e la pazienza nei rapporti con gli altri veniamo trattati con rispetto e considerazione. Ci rendiamo conto che questi cambiamenti positivi avvengono perché abbiamo permesso al Potere Superiore di agire attraverso noi. Giungiamo a credere, non a pensare ma a credere, che il Potere Superiore desidera solo il meglio per noi. Indipendentemente dalle situazioni, scopriamo che possiamo proseguire con fede invece che con paura.


Solo per oggi

Non ho più bisogno di scappare per paura, ma posso proseguire fiducioso che il mio Potere Superiore ha in serbo solo il meglio per me.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X