Qualunque cosa!, 29 Febbraio

“La nostra malattia è stata arrestata e adesso qualunque cosa è possibile. Diventiamo gradualmente aperti di mente e disponibili a nuove idee in tutti i campi della vita”Testo Base pag. 119


Per molti di noi, i primi mesi o i primi anni di NA sono un periodo magnifico. Abbiamo voglia di provare ogni cosa e i nostri occhi sono sempre rivolti verso nuove gioie e nuovi orizzonti. Finalmente liberi dalla dipendenza attiva, nella freschezza del nostro recupero appena iniziato ogni cosa sembra possibile.

Con un po’ di tempo di pulizia al nostro attivo, tuttavia, talvolta riteniamo vi sia minore urgenza di seguire il programma. Possiamo non essere del tutto disponibili, come eravamo un tempo, a fare tesoro delle esperienze altrui. Nel nostro carattere possiamo aver riscontrato qualche difetto apparentemente incorreggibile, che ha ridotto l’illimitato entusiasmo dell’inizio del recupero. Ora sappiamo troppo per credere che qualsiasi cosa sia possibile.

Come riportiamo l’entusiasmo nel recupero? Preghiamo, condividiamo, cerchiamo attentamente quell’entusiasmo che ora ci manca. Ci sono membri, alcuni con un tempo di pulizia più lungo del nostro, altri con uno più breve, che hanno l’entusiasmo che cerchiamo, e che saranno felici di condividerlo con noi, se solo glielo chiediamo. Per trarre beneficio dalla loro esperienza, comunque, dobbiamo praticare l’apertura mentale e divenire nuovamente disponibili a imparare. Quando siamo pronti ad accogliere idee nuove e vogliamo metterle in pratica, ci accorgiamo nuovamente che ogni cosa sembra possibile.


Solo per oggi: Nel mio recupero c’è sempre più da imparare e qualcuno da cui imparare. Oggi sarò aperto a nuove idee e avrò la volontà di metterle in pratica. Finché vivrò in questo modo, so che qualsiasi cosa è possibile

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X