Sempre dipendenti, 28 Gennaio

“Non potremo mai recuperare tutto, indipendentemente dal tempo di pulizia”Testo Base pag. 94


Alcuni di noi, dopo un po’ di tempo nel programma, cominciano a pensare di essere guariti. Abbiamo imparato tutto ciò che NA poteva insegnarci, cominciamo ad annoiarci alle riunioni e sentiamo il nostro sponsor ripetere monotonamente lo stesso ritornello: “I Passi. I Passi, i Passi”. Decidiamo che è arrivato il momento di riprendere in mano e migliorare la nostra vita, diradando la frequenza alle riunioni per provare a recuperare gli anni perduti nella dipendenza attiva. Quando facciamo così, però, mettiamo in pericolo il nostro recupero.

Quelli tra noi che sono ricaduti dopo aver vissuto un’esperienza del genere spesso cercano di andare a più riunioni possibili; alcuni vanno a una riunione al giorno per molti anni. Possiamo impiegare molto tempo prima di capire che saremo sempre dipendenti. Possiamo sentirci bene alcuni giorni e male in altri, ma in ogni caso siamo sempre dipendenti. In qualunque momento siamo soggetti a delusione, rifiuto, razionalizzazione, giustificazioni e follia: vale a dire a tutte le caratteristiche tipiche del modo di pensare da dipendenti. Se vogliamo continuare a vivere e a godere la vita senza l’uso di droghe dobbiamo mettere in pratica ogni giorno un attivo programma di recupero.


Solo per oggi: Sono sempre un dipendente, ma oggi posso scegliere di essere un dipendente in recupero. Farò questa scelta mettendo in pratica il programma

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X