Su o giù, 16 Agosto

Questa è la nostra strada per la crescita spirituale. Noi cambiamo ogni giorno… Questa crescita non avviene solo per effetto del desiderio, ma con l’azione e con la preghiera.Testo Base pag. 42


La nostra condizione spirituale non è statica: se non cresce, peggiora. Se stiamo fermi, il nostro progresso spirituale perderà il suo momento di ascesa. Progressivamente la nostra crescita rallenterà, poi subirà un arresto e infine si trasformerà in un regresso. La nostra tolleranza si affievolirà, la nostra disponibilità a servire gli altri diminuirà, le nostre menti si restringeranno e si chiuderanno. In breve, ci troveremo al punto in cui eravamo all’inizio, in conflitto con tutti e con tutto quello che ci circonda, incapaci perfino di sopportare noi stessi.

La nostra sola scelta è partecipare attivamente al programma di crescita spirituale. Preghiamo, cercando di ricevere una conoscenza superiore alla nostra da un Potere più grande di noi stessi. Apriamo le nostre menti e le manteniamo aperte, divenendo disposti ad apprendere e traendo vantaggio da quello che gli altri hanno da condividere con noi. Dimostriamo la nostra buona volontà sperimentando nuove idee e nuovi comportamenti, vivendo la vita in modo del tutto nuovo. Il nostro progresso spirituale accelera, guidato dal Potere Superiore che cominciamo a comprendere ogni giorno di più.

Su o giù, l’uno o l’altro, non ci sono vie di mezzo per quanto riguarda la crescita spirituale. Abbiamo scoperto che il recupero non viene alimentato da sogni e speranze, ma dalla preghiera e dall’azione.


Solo per oggi: Nella mia condizione spirituale la sola costante è il cambiamento. Non posso adagiarmi sul programma di ieri. Oggi cercherò una nuova crescita spirituale tramite la preghiera e l’azione.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X