UmiltĂ  in azione, 13 Luglio

Quando ci sentiamo abbattuti, cosa che alla maggior parte di noi capita di tanto in tanto, impariamo a chiedere aiuto.Testo Base pag. 94


A volte il recupero diventa proprio difficile. Può essere ancora più difficile essere abbastanza umili da chiedere aiuto. Pensiamo: “Ho tutto questo tempo di pulizia. Dovrei stare meglio di così!”. Ma la realtà del recupero è semplice: sia che abbiamo trenta giorni sia che abbiamo trenta anni di pulizia, dobbiamo essere disposti a chiedere aiuto quando ne abbiamo bisogno.

L’umiltà è un tema comune dei Dodici Passi. Il programma di Narcotici Anonimi non consiste nel salvare le apparenze, ma nell’aiutarci a ottenere il più possibile dal nostro recupero. Dobbiamo essere pronti a mettere a nudo le nostre difficoltà se ci aspettiamo di trovare soluzioni ai problemi che sorgono nella vita.

In Narcotici Anonimi a volte si sente una vecchia espressione: non possiamo salvare la faccia e il culo contemporaneamente. Quando abbiamo qualche anno di pulizia non è facile condividere in una riunione e scioglierci in lacrime perché la vita ci ha mostrato la nostra impotenza. Ma quando la riunione finisce e un altro membro si avvicina e ci dice: “Sai, avevo davvero bisogno di ascoltare quello che hai detto”, ci rendiamo conto che c’è un Dio che opera nella nostra vita.

Il sapore dell’umiltà non è mai amaro. La ricompensa dell’essere umili e chiedere aiuto addolcisce il nostro recupero.


Solo per oggi: Se ho bisogno di aiuto lo chiederò. Praticherò l’umiltĂ  nella mia vita.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformitĂ  con la nostra politica sui cookie.

X