Condividere la propria gratitudine, 3 Maggio

La mia gratitudine si manifesta quando mi impegno e condivido con gli altri il metodo di NA.Preghiera della gratitudine


Più a lungo restiamo puliti, maggiori sono i sentimenti di gratitudine che proviamo per il nostro recupero. Tali sentimenti non riguardano solamente determinati doni che abbiamo ricevuto, come ad esempio nuovi amici o la capacità di trovare un lavoro; più spesso sbocciano dal generale senso di gioia che avvertiamo nella nostra nuova vita. Questi sentimenti sono maggiormente valorizzati dal fatto che siamo certi del corso che la nostra vita avrebbe inevitabilmente seguito se non fosse stato per il miracolo sperimentato in Narcotici Anonimi.

Questi sentimenti sono così avvolgenti, così sorprendenti, a volte così schiaccianti che spesso non riusciamo a trovare le parole per esprimerli. Qualche volta piangiamo apertamente di felicità mentre condividiamo in una riunione, altre volte cerchiamo le parole adatte per esprimere i nostri sentimenti. Vogliamo trasmettere nel miglior modo possibile la nostra gratitudine ai nuovi venuti, ma sembra quasi che il linguaggio non abbia i superlativi per descriverla.

Proprio quando condividiamo con le lacrime agli occhi, quando soffochiamo per il nodo alla gola e non riusciamo a dire una parola, la nostra gratitudine parla più chiaramente. Condividiamo la gratitudine direttamente dai nostri cuori; con il loro cuore gli altri ascoltano e comprendono. La nostra gratitudine parla eloquentemente, anche se le nostre parole non sempre sono in grado di farlo.


Solo per oggi: La mia gratitudine ha una voce tutta sua e quando parla il cuore comprende. Oggi condividerò la mia gratitudine con gli altri, che trovi o meno le parole per farlo.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

X